AT Toscana offre anche un servizio di consulenza per intercettare bandi e contributi per la realizzazione dei lavori da noi svolti. I nostri professionisti si occuperanno della compilazione di tutti i moduli necessari per la richiesta dei finanziamenti, offrendo un servizio "chiavi in mano" grazie al quale in caso di esito positivo della pratica, potrete decidere in tutta tranquillità di aderire.

SMALTIMENTO AMIANTO: APPROVATO IL CREDITO D’IMPOSTA PER LA BONIFICA DEGLI IMMOBILI.

La commissione Ambiente ha approvato l’emendamento che introduce un credito di imposta del 50%  per le imprese che effettuano interventi di bonifica dall’amianto.

Le agevolazioni sono concesse secondo il regolamento “de minimis”, quindi nel rispetto del tetto massimo di 200 mila euro.

BANDO INAIL

 

1 . AMMONTARE DEL CONTRIBUTO INAIL
L’agevolazione è costituita da un contributo a fondo perduto, aumentato al 65% dei costi ammissibili per la realizzazione del progetto. Il tetto massimo del contributo è di 130.000 euro ed un minimo di 5.000 euro.
Per i progetti che comportano un finanziamento superiore ai 30.000 euro, sarà possibile richiedere un anticipo del 50% dell’importo del contributo.

2 . DESTINATARI
Sono ammesse a contributo tutte le imprese, anche individuali, ubicate sul territorio nazionale italiano. Non potranno partecipare le imprese che hanno ottenuto contributi INAIL nelle edizioni 2011 – 2012 – 2013 – 2014.

3 . OBIETTIVO DEL BANDO
Possono essere presentati progetti di investimento per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

4 . RISORSE
Complessivamente l’INAIL ha stanziato 267 milioni di euro suddivisi in budget regionali

5 . FASI E TEMPISTICA DI PARTECIPAZIONE

APERTURA BANDO: GENNAIO

Le imprese hanno a disposizione una procedura informatica che consente:

  • la compilazione on line della domanda;
  •  la verifica del punteggio minimo richiesto (120 punti) per poter partecipare;
  •  la conferma della domanda inserita;
  •  l’assegnazione del codice identificativo del progetto necessario per l’invio telematico.

L’INAIL determinerà la data e l’ora dell’invio telematico, che potrebbe essere differenziato per Regione (alla data prevista si effettua l’invio telematico).
L’INAIL pubblicherà l’elenco regionale di tutte le domande inviate telematicamente, ordinandole secondo la cronologia di arrivo e individuando quelle ammissibili a contributo (secondo le disponibilità finanziarie).
Entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’elenco i beneficiari del contributo devono integrare la domanda con la documentazione cartacea richiesta da bando.
Entro 120 giorni l’INAIL, sulla base della valutazione della documentazione pervenuta, conferma la concessione (o la mancata concessione) del contributo.
Entro 12 mesi dalla comunicazione di ottenimento del contributo le ditte beneficiarie devono realizzare l’investimento e perfezionare la richiesta di erogazione del contributo.
Entro 90 giorni dal ricevimento della documentazione finale l’INAIL provvede alla sua valutazione ed alla conseguente erogazione del contributo.

www.inail.it

Menu